Contattaci

Generative Circularity

Cliente
ATI Project
Luogo
Fuorisalone Milano
Anno
2022

Forme bio-ispirate in rappresentazione del rapporto tra uomo-ambiente e di quanto questo legame possa essere replicato quotidianamente, attraverso sistemi di circolarità e processi innovativi.

Si è conclusa il 12 giugno la settimana del Fuorisalone 2022, alla quale materieunite ha avuto il piacere di partecipare per la realizzazione di “Generative Circularity“, un progetto in collaborazione con ATI Project, Mogu e Bose Professional.

Generative Circularity è l’installazione presentata in occasione della Milano Design Week 2022 nella suggestiva location della Fonderia Napoleonica Eugenia, adibita all’esposizione durante tutta la settimana ed in cui si sono susseguite discussioni, proiezioni e percorsi tematici sul ruolo del design nel ridefinire le possibilità di uno sviluppo sostenibile. 

All’interno dello spazio, strutture organiche composte da elementi modulari hanno dato vita a forme bio-ispirate e complesse, rappresentazione del rapporto tra uomo-ambiente e di quanto questo legame possa essere replicato quotidianamente, attraverso sistemi di circolarità e processi innovativi di gestione dei dati applicati al mondo del design e della progettazione.

La progettazione parametrica come strumento di ausilio per la creazione di soluzioni sostenibili è stato il fulcro del progetto realizzato dallo studio ATI Projects. Un’installazione concepita per favorire il dibattito sui nuovi strumenti di progettazione in un contesto sempre più digitale ed in costante mediazione tra funzionalità, estetica e sostenibilità.

Per materieunite è stata l’occasione per sperimentare in modo approfondito e allo stesso tempo validare le possibilità offerte dai materiali ecosostenibili. 

L’installazione Generative Circularity è costituita da 123 moduli in cartone alveolare, composti ciascuno da 9 strati di materiale. Un totale di 1107 pezzi di cartone tagliati e lavorati.

Come traduttori esecutivi del progetto di ATI Projects abbiamo sperimentato il materiale di costruzione tenendo in considerazione costi, peso e proprietà meccaniche. La soluzione scelta ha previsto l’utilizzo di quattro tipologie di cartone differenti. Nella parte bassa i moduli sono composti da un materiale più pesante e resistente mentre nella parte alta si è preferito l’utilizzo di un cartone leggero per non appesantirei modo eccessivo l’architettura.

La sfida che abbiamo accolto durante le fasi di produzione e allestimento del progetto è stata quella di costruire una sequenza di montaggio che si mantenesse in equilibrio costante nella costruzione in altezza. Per questo abbiamo indagato modulo dopo modulo la definizione della struttura e optato per una codificazione dei pezzi in grado di aiutare nel montaggio e garantire stabilità alla costruzione.

Sostenibilità intesa in chiave pragmatica, per restituire una relazione equilibrata tra architettura, design e ambiente.

Generative Circularity è un processo collaborativo – multidisciplinare, così come lo definisce ATI Project. Un’installazione costruita in un contesto dinamico e vibrante come quello del Fuorisalone, in cui fare esperienza delle potenzialità offerte dai nuovi strumenti di progettazione parametrica e avviare un discorso aperto tra punti di vista.

La collaborazione con ATI Projects, Mogu e Bose Professional ha dato come risultato un allestimento curato e approfondito in ogni suo aspetto come forma di garanzia dei principi del Life Cycle Assessment (LCA).

Generative Circularity sarà esposto nuovamente presso LubiCa, la Biennale di Arte, Architettura e Design in carta e cartone che si terrà prossimamente nella città di Lucca.